Lara Franzoni 17 febbraio 2016 0

Anziani e memoria: non aspettare, meglio intervenire con la stimolazione cognitiva

Svolgere attività di stimolazione cognitiva permette di contrastare il declino di memoria, attenzione, linguaggio e orientamento

Anziani e memoria: non aspettare, meglio intervenire con la stimolazione cognitiva

Cognitiva (1)La Stimolazione Riabilitazione cognitiva è un’attività in grado di contrastare il rallentamento e la perdita delle abilità: memoria, orientamento, ragionamento, attenzione, percezione e linguaggio, anche in presenza di deficit.

La stimolazione riabilitazione cognitiva adatta a chi ha iniziali difficoltà di memoria, ma anche in presenza deterioramento cognitivo di varia natura e intensità: la stimolazione riabilitazione cognitiva aiuta gli anziani che soffrono già di decadimento cognitivo a mantenere il più possibile l’autonomia individuale.

Gli incontri si svolgono anche al domicilio. Le sessioni di stimolazione riabilitazione cognitiva hanno la durata di circa un’ora e possono svolgersi una o più volte alla settimana.

La stimolazione cognitiva è così importante perchè rallenta l’invecchiamento, è efficace nel campo delle demenze e non ha effetti collaterali.

La stimolazione riabilitazione cognitiva si svolge sia a Bollate (Milano) ed anche presso lo studio di Milano in via Teodosio. In provincia di Varese lo studio è sito in Besozzo (Varese).

 

 

Lascia un commento »