Lara Franzoni 18 giugno 2014 0

Separazione: come dirlo ai figli

Il benessere dei nostri figli non è determinato dal fatto di avere i genitori separati o genitori che stanno insieme, ma la differenza è tra coloro che hanno genitori sereni e che comunicano tra loro e genitori fortemente in conflitto e in continua lotta.

Separazione: come dirlo ai figli

Per questa ragione non è la separazione a determinare sofferenza nei figli, ma la capacità emotiva nei genitori è invece fondamentale per tenere fuori i minori dal conflitto e a continuare nei rispettivi compiti di genitorialità. Inoltre per i più piccoli è meglio darsi una nuova e più serena organizzazione familiare piuttosto che rimanere esposti in uno stato di continuo conflitto e malessere dei genitori.

Perché è così importante comunicare ai figli nel modo migliore quanto sta accadendo al momento della decisione di lasciarsi? I bambini sono ottimi osservatori, acuti ed attenti anche da piccolissimi: solitamente percepiscono gli stati emotivi dei genitori ben prima che questi vengano loro spiegati a parole.

Ecco di seguito alcune indicazioni da tenere a mente mentre ci accingiamo a comunicare ai nostri figli la decisione di mamma e papà di separarsi:

  • di fronte a una situazione così delicata è bene spiegare ai bambini cosa sta succedendo, stimolarli e esprimere i propri pensieri senza farsi stravolgere da quelle che potrebbero essere le loro reazioni (pianto, grida, paura, silenzi, domande…);
  • è bene che la comunicazione venga fatta da entrambi i genitori, insieme o perlomeno separatamente;
  • quello che si vuole dire deve essere espresso in termini semplici adatti alla loro età, pensato e non improvvisato;
  • è bene che ci sia sempre un momento di spiegazione anche quando i figli sono molto piccoli;
  • i bambini vanno più volte rincuorati che quanto sta accadendo non è colpa loro;
  • bisognerà essere pronti nei giorni seguenti ad accogliere nuove domande o sempre le stesse, ma ripetute più volte;
  • non incolpare l’altro genitore per quanto sta accadendo;
  • non illudere i figli dicendo loro che mamma e papà potrebbero tornare insieme in futuro;
  • nei giorni seguenti l’uscita di casa, aspettarsi che i figli siano dispiaciuti per l’allontanamento del partner e che ne sentano la mancanza e la nostalgia.

Nei casi in cui si sia indecisi su cosa dire, nel caso in cui genitori e figli manifestino uno stato di malessere pronunciato o quando il livello di conflitto tra i partner è elevato, è opportuno rivolgersi ad uno psicologo psicoterapeuta in grado di aiutare la famiglia nella gestione di questo momento così faticoso.

Lascia un commento »