Lara Franzoni 10 ottobre 2014 0

Relazioni di coppia. Quanto una storia nasce in chat.

Sempre più spesso accade che ragazzi e ragazze, ma anche uomini e donne maturi, si incontrino in rete. Dopo un po’ di chat, qualche e-mail, amicizia in facebook..si decide sempre di incontrarsi?

Relazioni di coppia. Quanto una storia nasce in chat.

E soprattutto: esistono differenze nelle storie delle le coppie che si conoscono in un locale o al lavoro o in strada e quelle che si incontrano in chat?

COSA SO DI TE: Le coppie che si incontrano in rete, prima di entrare in contatto diretto con l’aspetto fisico del partner solitamente raccolgono informazioni reciprocamente, chiacchierando e scambiandosi confidenze. Talvolta, le informazioni vengono “filtrate” da ciò che si vuole che si sappia di sè, e le informazioni meno gradite vengono “svelate” lentamente e in maniera controllata. Accade qualcosa di simile anche nell’incontro vis a vis, quando si cerca di fare una buona impressione nell’altro, sebbene in chat questo aspetto risulta più marcato poichè i dati e le informazioni che voglio rivelare possono essere meglio centellinati.

LO SCAMBIO DEL NUMERO: Lo scambio del numero di cellulare in questo caso non è un segno banale, fatto alla fine di un aperitivo o di un veloce conoscenza, ma spesso un passo desiderato e ponderato dopo ore di scambi di pensieri e foto in chat. Quando invece l’incontro avviene “in carne e ossa”, la richiesta del numero di telefono dopo essersi presentati e conosciuti, può chiarire subito se si è interessati a rivedere l’uomo o la donna che si è incontrato!

IL DOPO. Dopo l’inizio della relazione, il fatto di essersi conosciuti in rete, in chat o su facebook, non determina di per sé l’andamento o l’esito della relazione e anche queste coppie potranno vivere le gioie e le difficoltà di tutte le altre coppie: quello che è possibile è che in queste coppie si aggiungano elementi nuovi. Ad esempio se prima era meno frequente uscire con una persona che abitava molto lontano, ora è più facile stringere legami con persone che difficilmente avremmo conosciuto di persona. Gli incontri in rete quindi, rendono più accessibili relazioni che prima ci erano precluse. Allo stesso modo è possibile conoscere in rete partner fisicamente vicini ma che frequentano situazioni o luoghi molto diversi dai nostri, dandoci la possibilità di incontrare partner con interessi diversi.

Nelle conoscenze virtuali, tuttavia, seppur protetti dal computer, il momento di un incontro ravvicinato può in alcuni casi non avvenire mai, neppure se i partner parlano volentieri e le foto colpiscono positivamente. In altri termini, accade che anche quando ci si piaccia, la chat non si trasformi in un incontro reale o in una frequentazione.

Come mai? I motivi possono essere i più disparati: si può temere di scoprire che il partner fantasticato non corrisponda al partner reale oppure è possibile che uno dei due non desideri trasformare una relazione “virtuale” in una relazione “reale”. E’ possibile inoltre che la scelta di mantenere una relazione esclusivamente virtuale riveli il desiderio di mantenere una distanza di sicurezza rispetto ad un possibile investimento affettivo.

Lascia un commento »