Lara Franzoni 21 novembre 2016 0

Gruppo di stimolazione cognitiva per anziani: una mano nel prevenire il decadimento cognitivo

Rallentare il declino cognitivo e prevenire l'invecchiamento patologico grazie alle attività di gruppo o individuali

Gruppo di stimolazione cognitiva per anziani: una mano nel prevenire il decadimento cognitivo

Gruppo di stimolazione cognitiva per anziani: una mano nel prevenire il decadimento cognitivo

Dimenticate le cose più spesso del solito? Avete spesso le parole sulla punta della lingua ma non capite perchè non vengono? State diventando più smemorati?

Queste sono le preoccupazioni più comuni tra gli adulti anziani che vogliono tutelare la propria salute ed evitare il più possibile il decadimento cognitivo. Le attività proposte nel gruppo di stimolazione cognitiva e nella stimolazione individuale si prefiggono di prevenire l’invecchiamento della mente attraverso l’offerta di esercizi per il potenziamento di memoria, linguaggio, attenzione, percezione e per il miglioramento dell’umore. Il gruppo ha lo scopo di mantenere e favorire l’attivazione delle abilità cognitive per rallentare l’invecchiamento mentale.

Il gruppo di stimolazione riabilitazione cognitiva è rivolto a:

Anziani con normale funzionamento cognitivo al fine di mantenere efficienti le funzioni cognitive;

Anziani con sospetta o accertata diagnosi di demenza, anche in forma moderata, al fine di potenziare le abilità residue, costruire un nuovo equilibrio volto a migliorare la qualità di vita, riattivare le capacità cognitive ed emotive, favorire le relazioni sociali e la partecipazione dell’anziano. Ricordiamo a questo proposito come nel 2011 il Rapporto Mondiale Alzheimer ha raccomandato di sottoporre regolarmene a stimolazione riabilitazione cognitiva tutte le persone affette da demenza, soprattutto nei primi stadi della malattia.

Gruppo di stimolazione cognitiva per anziani: una mano nel prevenire il decadimento cognitivo

Se opportuno, oppure quando richiesto, viene effettuata una valutazione iniziale e finale, i cui risultati verranno confrontati insieme all’anziano al fine di verificare l’efficacia del trattamento riabilitativo e di decidere l’eventuale prosecuzione della stimolazione riabilitazione cognitiva.

Ogni incontro ha la durata di un’ora. Gli incontri di stimolazione possono avvenire in GRUPPO o INDIVIDUALMENTE presso il nostro STUDIO o AL DOMICILIO del paziente

Ci trovate presso

lo studio medico di via Magenta 33 a Bollate (MI), piano terra

presso lo studio di psicologia di via Teodosio 4 a Milano (MI), primo piano

a Besozzo (Va) in via Montello 1, primo piano

Le attività sono tenute da psicologhe regolermente iscritte all’ordine degli Psicologi della Lombardia. E’ possibile intraprendere la frequenza in qualsiasi momento dell’anno.

Il programma di stimolazione riabilitazione di gruppo prevede un ciclo di almeno 8 incontri, a cadenza settimanale della durata di 60 minuti, in cui vengono proposti esercizi (sia carta-matita che computerizzati) con graduali livelli di difficoltà. Il lavoro di gruppo è volto a stimolare diverse componenti tra cui l’orientamento personale, spaziale e temporale, le funzioni mnesiche (memoria a breve e lungo termine per materiale verbale e visuo-spaziale e memoria di lavoro), il linguaggio (capacità di produzione, di accesso al lessico e di comprensione verbale), le funzioni esecutive (risorse attentive e abilità logiche e di astrazione) e le abilità visuo-spaziali.

Chiama ora!
3401229738 dr.ssa Franzoni – 3386913322 dr.ssa Soresini

NON ASPETTARE. MEGLIO PREVENIRE!

Lascia un commento »